giovedì 19 aprile 2018
27.02.2012 - ALESSANDRO GIACOBBE

Sergio Scibilia prende posizione a difesa dell'Ist.to Internazionale Studi Liguri

Una curiosa situazione. Sergio Scibilia è un consigliere regionale del Partito Democratico. Dunque fa parte della parte che governa la Regione Liguria. In questo caso però si pone come voce “fuori dal coro” e finalmente rende ragione al suo mandato territoriale. Si smarca dalle posizioni dominanti e di governo e lo fa in modo energico.  Lo fa a favore dell'Istituto Internazionale di Studi Liguri. A favore dunque di un ente culturale che è ad un tempo radicato in regione e ha una spiccata vocazione internazionale. Quando di meglio, anche in potenza, per lo sviluppo della Cultura e del turismo culturale nel contesto regionale. 

Interventi già passati su questa testata hanno portato all'attenzione tale problematica. Va detto che non sono arrivate molte lettere di sostegno o prese di posizione. Al di là del contesto culturale, ci sono molte persone che lavorano e che hanno visto la riduzione d'orario di lavoro. Si aspetta ancora un'opinione sindacale, quantomeno. Scibilia in questo contesto si unisce in modo bipartisan alla voce pressoché isolata di Marco Scajola, il quale logicamente ha svolto un ruolo di opposizione.

La Regione ha sempre avuto in bilancio la quota per l'Istituto Internazionale di Studi Liguri, così come per altri contesti culturali regionali. Ora non ci sarebbero più i soldi. Promesse rimangiate in nome di una difficoltà economica globale. L'assessore competente si occupa in particolare del turismo. Si tratta di Angelo Berlangieri. E il connubio Cultura-turismo ha ovviamente un senso nel contesto nazionale ed internazionale. Di fronte alle pressioni qualcosa è in via di erogazione. Una quota economica che non copre certo quella già erogata in anni passati. Una quota, si badi bene, che proviene da una voce di bilancio destinata alla ricostruzione edilizia in Abruzzo.

E, di fronte alle lungaggini burocratiche  aquilane, si è pensato ad uno storno a favore di una realtà ligure. Peccato che quest'ultima dovrebbe essere al primo posto nelle scelte finanziarie della Regione, che di nome fa appunto “Liguria”. E bene fa Scibilia a proporre un impegno pluriennale della Regione a favore degli Enti culturali. Questi ultimi potrebbero così impostare agevolmente una programmazione e, al tempo stesso, cooperare con l'assessorato competente per una verifica di indirizzi a favore di un sostegno al turismo di qualità sul territorio. 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo