mercoledì 21 novembre 2018
21.01.2013 - VALERIO GAMBACORTA

Università: riusciranno a votare i 25.000 studenti "Erasmus" fuori sede?

A tutt'oggi sembra di no. A meno che (come pare) non intervenga un decreto ad hoc per permettere di creare dei seggi elettorali che possano farli votare alle prossime "politiche" nelle sedi di studio come "italiani all'estero".

Sale attraverso i media e i social network la protesta dei 25.000 studenti italiani che attraverso il progetto Erasmus stanno completando o stanno sostenendo parte del loro percorso di studio universitario all'estero.

A differenza di determinate categorie, come Professori e militari, per loro non sono previsti seggi ad hoc per permettere il legittimo esercizio del diritto di voto come italiani all'estero. L'unica soluzione? Quella del rientro temporaneo e della successiva ripartenza verso le sedi di studio, con il correlativo esborso in danaro.

Ma come detto potrebbe intervenire un decreto ad hoc capace di sanare questa situazione. Già i giovani si sono allontanati dalla politica, impedire loro di votare per un vuoto normativo sarebbe una beffa...

 


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo