martedì 10 dicembre 2019
17.04.2012 - Alice Borutti

Provincia: il piano dei trasporti locali è ancora bloccato

Il risultato della riunione della I e II Commissione in Provincia di oggi, bando di gara per il trasporto pubblico ancora in stand-by. Nessun dirigente della RT, invitati, ha partecipato alla discussione, Giordano PD: "chissà come mai".

Presenti il Presidente della Commissione I Gianstefano Orengo PDL, l'Ing. Russo, Dirigente settore trasporti e rifiuti, Riccardo Giordano PD, Alessandro Lanteri PD, Gianni Boeri PD, Fulvio Vassallo PD, Roberto Ormea SEL, Salvatore Spinella PDL, Gabriele Saldo PDL e il Dott. Bensa, consulente in materia di trasporti e Sindaco del Comune di Ormea (CN), assente l'Assessore Giacomo Raineri per ragioni famigliari.

L'ODG concerneva l'esame del disegno di legge regionale sulla riforma del trasporto pubblico e locale in quanto è richiesta l'emissione di un parere da parte della Provincia di Imperia.

Dopo aver esaminato il documento unitario dell'Unione Province Liguri che tiene conto anche delle considerazioni elaborate nella precedente seduta delle Commissioni, concernenti la possibile riorganizzazione di tutto il sistema dei trasporti pubblici regionali, oggi occorreva approvare il documento sulle linee d'indirizzo da sottoporre al Comitato per le Autonomie Locali, documento pilota in Regione, in quanto l'Amministrazione Provinciale di Imperia è stata la prima a richiedere un parere all'Antitrust in merito alla possibilità sottesa al disegno di legge regionale di avere un unico gestore per il trasporto pubblico locale su rotaia e gomma.

L'Ing. Russo introduce l'argomento riassumendo che la Provincia stava per bandire la gara per il trasporto pubblico quando il 7 aprile è giunto dall'Autorità di Vigilanza sulla Concorrenza (Antitrust) un parere interlocutorio sull'argomento. L'Antitrust ha fornito un parere all'Ente richiedendo ulteriori approfondimenti, in attesa dei quali la Provincia non può ancora bandire la gara. Nel disegno di legge regionale si chiede di fatto di razionalizzare e accorpare il bacino d'utenza chiedendo di gestirlo in un'ottica regionale. Il problema è che nel disegno di legge è sottesa anche la possibilità di individuare un unico gestore per il trasporto su gomma e rotaia. Questo gestore unico è in contrasto con le norme antitrust che prevedono il libero accesso alla gara di più imprese infatti ora come ora l'unica impresa che vi potrebbe partecipare in Italia sarebbe Trenitalia e altre 4 in Europa.

Riccardo giordano PD ha inoltre espresso perplessità sul piano finanziario in quanto nel disegno da approvare manca la parte inerente le risorse finanziarie e i livelli occupazionali che verrebbero garantiti, infatti non si sa a quale sorte andrebbero incontro gli attuali lavoratori della Riviera Trasporti.

Infatti l'Ing. Russo ha spiegato che la Regione ha ad oggi garantito una copertura finanziaria inferiore a quella degli anni passati anche se l'Assessore regionale ai trasporti Vesco si è impegnato a informare la Provincia di eventuali ulteriori risorse entro la metà di maggio. Ma se queste ulteriori risorse non fossero stanziabili l'RT dovrà necessariamente rimodulare il servizio tagliando alcuni servizi a partire da giugno.

Alessandro Lanteri PD ha quindi portato all'attenzione la domanda su quale sia il vero spirito di questo disegno di legge nei termini dell'integrazione del trasporto su gomma e su rotaia, oggi infatti molto difficilmente combinabili visto il mancato coordinamento tra gli orari degli autobus e quelli ferroviari, peggiorato con la con la chiusura di alcune stazioni e con la riduzione dei convogli.

Inoltre Lanteri ha evidenziato quanto il trasporto pubblico verso la Francia sia deficitario (domani ci sarà un'incontro tra gli Assessori Regionali Paita alle infrastrutture e Vesco ai trasporti, e i loro omologhi della regione Provence Alps et Cote d'Azur a Ventimiglia, n.d.r.) chiedendo se la Provincia ha in programma azioni in questa direzione. L'Ing Russo ha quindi spiegato che dell'argomento se ne sta occupando la Filse, consociata della Regione.

Il parere proposto che prevede di ottenere ulteriori garanzie sia per i servizi per l'entroterra e per i livelli occupazionali passa con i voti favorevoli del PDL e Lega, PD e Sel astenuti in attesa di maggiori informazioni e garanzie circa la parte della copertura finanziaria.

Era stato invitato un dirigente dell'RT per parlare dell'attuale situazione occupazionale dell'azienda ma non si è presentato e quindi la discussione su questi aspetti viene rimandata, Giordano controbatte sul fatto che dovrebbe venir convocato il Presidente ma non si sa come mai questo non viene fatto.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo