giovedì 19 aprile 2018
28.05.2012 - VALERIO GAMBACORTA

Cannes: Garrone "bissa" il Gran Premio Internazionale della giuria!

Il talentoso regista italiano vince per la seconda volta il "Grand Prix" dopo quello strappato nel 2008 per "Gomorra" tratto dal romanzo di Saviano.

Il nuovo film di Matteo Garrone si intitola "Reality" e fa ruotare i propri personaggi intorno alla figura di un appassionato del Grande Fratello che smania per entrare a fare parte del cast del suo "Reality" preferito.

Insomma un film costruito sull'assioma di Wharol secondo cui nella realtà odierna chiunque avrebbe avuto diritto ai suoi quindici minuti di celebrità...Il problema è che Wharol lo sosteneva circa quarant'anni fa.

Garrone bissa il successo di "Gomorra" e dimostra ancora una volta di essere il regista più dotato e talentoso della sua generazione. Lo stesso Nanni Moretti, normalmente schivo e parco di complimenti, da Presidente della Giuria ha definito "Reality" vincente nel "suo essere fresco, popolare, ironico e graffiante".

La Palma d'Oro va, invece, ad Haneke e al suo "Amour", film sul sentimento d'amore declinato nella versione "capelli bianchi", imperniato sulle vicende di una coppia di anziani che si trova a dover affrontare il dramma di una malattia.

Premio della Giuria (propriamente detto), invece, a Ken Loach, l'irriverente regista anglosassone aggiunge ancora un premio alla sua preziosa raccolta. Questa volta lo fa con: "The angel's share", dedicato, non un caso, alla stringente crisi economica.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo