giovedì 2 febbraio 2023
15.12.2011 - Donatella Lauria

Omicidio Vallecrosia, la vittima non era l'amante della moglie del carabiniere

Si cerca di fare chiarezza in queste ore che seguono il tragico omicidio  consumatosi ieri a Vallecrosia. Una certezza è quasi emersa del tutto, grazie alle testimonianze di amici e parenti e di chi, ora, cerca di dare delle risposte alla unica e semplice domanda che tutti si stanno facendo: perchè?

Andrea Lorenzi non era nè il nuovo amore, nè il convivente, nè tantomeno l'amante di sua moglie. Ma il carabiniere Sandro Caruso, accecato dalla rabbia, dalla gelosia e dalla follia lo ha freddato sparandogli addosso 8 colpi con la sua pistola calibro 9 d'ordinanza perchè convinto che fosse colui che lo aveva sostituito nel cuore della moglie, Stefania Cicerone, da cui si stava separando. Anche Lorenzi era in procinto di divorziare e, padre di 4 figli, si stava recando a prenderli nella stessa scuola dove andava a prendere i suoi due bambini anche la ex moglie di Caruso.  Ma di relazione sentimentale  non ci sarebbe stata traccia come confermano ora i parenti di entrambi e come aveva sempre negato la moglie di Caruso, più volte picchiata e minacciata dal marito. Anche Lorenzi era stato minacciato e aggredito verbalmente dal carabiniere, ma sapendo di non aver mai fatto nulla di male non aveva dato troppo peso alla cosa. Non poteva certo immaginare un epilogo dai connotati così tragici.


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo