giovedì 19 luglio 2018
06.12.2012 - VALERIO GAMBACORTA

"La Svolta": gli arrestati tacciono davanti al Giudice

Ieri primo interrogatorio di garanzia per quattro dei quindici arrestati dopo il "blitz" denominato "La Svolta". Davanti al Giudice per le indagini preliminari Cusatti, a Genova, sono comparsi: Giuseppe Marcianò, suo figlio Vincenzo, Salvatore Trinchera e Omar Allavena.

I quattro si sono trincerati dietro la facoltà loro concessa dalla legge di "non rispondere" al Giudice che li ha incalzati per cercare di chiarire gli aspetti delle vicende criminali contenute nelle 498 pagine di fascicolo predisposto dagli inquirenti.

I quattro erano assistiti dai rispettivi Avvocati: i primi tre dall'Avvocato Marco Bosio di Ventimiglia, l'ultimo dall'Avvocato Ventimiglia di Sanremo.

Insomma, se qualche sprazzo di luce o chiarimento intorno a questo vorticoso giro di "pacchetti" di voti spostati come fossero "caramelle" o di interessi più o meno legali vantati dagli arrestati secondo le accuse formulate dagli inquirenti vi doveva essere, ciò non è stato.

Ma era preventivabile. I difensori stanno studiando le "voluminose" carte in mano all'accusa e soltanto nei prossimi giorni verranno a capo dell'intero faldone di quasi 500 pagine.

La Procura, ieri, nella persona del dott. Di Lecce, intanto, si è affrettata a smentire qualsiasi forma di infiltrazione in seno alla Dda: "Nessuna talpa, smentisco categoricamente, quelle che sono circolate sono soltanto delle illazioni".

Oggi proseguiranno le audizioni degli altri arrestati: a Savona Vincenzo Marcianò (Avvocato Briozzo), Giuseppe Cosentino (Avvocato Noto) e Rosario Ambesi (Avvocato Di Giovanni); a Sanremo audizioni per i fratelli Maurizio e Roberto Pellegrino e per Federico Paraschiva (Avvocato Marco Bosio); a Imperia verranno, invece, ascoltati Annunziato Roldi (Avvocato Andrea Rovere) e Filippo Spirlì (ancora Avvocato Marco Bosio).


Commenti

Nessun commento presente.
Accedi per scrivere un commento

 
Meteo